Home » Valutazione di Azienda » Valutazione azienda con il metodo della capitalizzazione del reddito

Valutazione azienda con il metodo della capitalizzazione del reddito

Valutazione azienda con il metodo della capitalizzazione del reddito - Valutazione Azienda in 24 ore

Metodo della capitalizzazione del reddito e determinazione del costo del capitale proprio.

Il metodo della capitalizzazione del reddito consiste nell'attualizzazione dei risultati economici attesi.
L'applicazione del metodo si basa sui seguenti dati:
  • il reddito medio prospettico conseguibile negli esercizi futuri;
  • la durata della futura attitudine reddituale dell' azienda;
  • il tasso di interesse da utilizzarsi nel calcolo dell' attualizzazione dei redditi medi prospettici.
Il reddito medio prospettico conseguibile negli esercizi futuri è stato determinato sulla base dei risultati economici degli ultimi esercizi, opportunamente rettificati in funzione delle prospettive aziendali e del futuro andamento del mercato.
Per quanto concerne la durata della futura vita aziendale, poiché nella maggior parte dei casi essa è indefinita, viene considerata come perpetua.
Il tasso di attualizzazione da utilizzarsi per la quantificazione del valore economico dell' azienda è costituito dal costo del capitale proprio (COE), che considera il tasso medio di rendimento degli investimenti finanziari a rischio limitato a cui si aggiunge una percentuale espressiva del grado di rischio connesso all' attività imprenditoriale propria dell' azienda oggetto della valutazione.
La valutazione del tasso di attualizzazione assume un ruolo di notevole importanza; infatti, quanto più esso è elevato, tanto minore è il valore economico dell' azienda e viceversa.
Il costo del capitale proprio (COE) è calcolato secondo la seguente formula:
COE = Rf + (Rm – Rf) x Beta
dove:
Rf  = tasso di rendimento risk free, pari al rendimento delle attività prive di rischio e stimato sulla base del rendimento concesso da obbligazioni a medio-lungo termine emesse dallo Stato;
Beta = il coefficiente di rischio sistematico (differenziale di rendimento della specifica impresa, o se non quotata, di una o più società comparabili, o di un settore, rispetto a quello del mercato) assunto come media dei beta di mercato di un campione di società comparabili;
Rm = rendimento che gli investitori richiedono per un investimento rischioso;
(Rm-Rf) = tasso di rischio incrementale per l’investimento caratterizzato dall’assunzione del rischio di impresa.
 
La formula usualmente utilizzata per attualizzare i redditi medi prospettici è quella di una rendita annua perpetua:
R / i
dove:
R è il reddito medio prospettico 
i il tasso di attualizzazione
commenti (12)