Home » Trasformazione Società » periodo di riferimento della relazione

periodo di riferimento della relazione

periodo di riferimento della relazione - Valutazione Azienda in 24 ore
Dalla data della redazione della perizia giurata di stima a quella di trasformazione non deve trascorrere un periodo particolarmente lungo.
La valutazione viene svolta sulla base di apposito bilancio intermedio aggiornato al 31 ottobre 2011, costituito da situazione patrimoniale e conto economico, redatto dall’amministratore della società con i medesimi criteri fissati per il bilancio ordinario di esercizio, ovvero a “valori di funzionamento”, in aderenza al contenuto degli articoli 2423-bis e 2426 del codice civile.
La situazione patrimoniale redatta dall’amministratore su cui è basata la presente relazione estimativa è da ritenersi sufficientemente aggiornata per esprimere idoneamente la situazione attuale del patrimonio; al riguardo, non esistendo una norma specifica nella sezione della trasformazione, al fine di valutare l’intervallo temporale massimo che debba intercorrere tra la data di riferimento della stima e la data dell’atto di trasformazione, ci si può rifare analogicamente a quanto previsto dall’art. 2501-quater del codice civile, in tema di fusioni e scissioni di società, il quale richiede che l’organo amministrativo rediga, con l’osservanza delle norme del bilancio di esercizio, la situazione patrimoniale delle società partecipanti al processo riferita ad una data non anteriore di oltre 120 giorni al giorno in cui il progetto di fusione è depositato nella sede della società, od al limite al minor termine di 60 giorni stabilito dal Tribunale di Milano con Massima 01/1983.